Progettazione e intervento di giardinaggio

//Progettazione e intervento di giardinaggio

Progettazione e intervento di giardinaggio

Giardino: Lavori di giardinaggio e non sapete che fiori pigliare? da che pianta partire?

Vorreste avere un bel giardino e non sapete come fare?

Questo è il posto giusto per riuscire a comprendere da dove iniziare e cosa fare per riuscire ad avere un giardino curato, progettato nei minimi dettagli.
Se non avete tempo da dedicare al vostro giardino con opere di giardinaggio e volete affidarvi a personale specializzato cercate di capire se specializzati lo sono davvero. Nella fase di progettazione potrebbe essere importante avere un esperto di modo che riesca a consigliarvi su quale piante sia più o meno adatta al vostro giardino. In questo campo Tonelli Fiori è una delle realtà più affidabili sul mercato vista l’esperienza maturata in circa 50 ann

Il nostro staff prima di piantare una pianta in un giardino, la sceglie: si parte con la fase di indagine, la progettazione e solo successivamente si parte con l’intervento vero e proprio. Scegliere una pianta (alberi, arbusti, fiori, erba ecc) non è semplice soprattutto se l’intento è quello di farla durare nel tempo per abbellire un giardino o un abitazione.

GIARDINAGGIO: FASE DI INDAGINE

In questa fase bisogna capire varie caratteristiche prima di iniziare ad effettuare i lavori.

la prima cosa da capire è la conformazione del suolo e il suo drenaggio. Un suolo di origine magmatica è molto più impermeabile di un suolo di origine sedimentaria, che è più drenante. Questa caratteristica è molto importante in quanto il suolo impermeabile trattiene l’acqua superficialmente portando nutrimento alla pianta, ma nello stesso momento se la pianta è idrofoba potrebbe morire per la troppa acqua. In caso inverso un terreno molto permeabile fa defluire rapidamente l’acqua nel terreno.
Questa caratteristica necessita di piante con un grande apparato radicale per riuscire ad intercettare velocemente l’acqua che se no verrà drenata nel terreno. La tipologia di substrato va a determinare anche il PH del suolo, che può essere acido (PH<7), neutro (PH=7) oppure alcalino (PH>7). In base al PH posso capire quale tipologia di pianta possa essere la migliore per un determinato suolo.

  • le condizioni meteo del luogo:

solitamente nei giardini andiamo ad applicare delle piante con lento accrescimento per non creare intralcio ai vicini, alle strutture e al giardino stesso.
In un luogo soggetto a molte precipitazioni sarebbe interessante avere piante che non temono la piovosità, mentre in zone particolarmente aride avere piante che non hanno bisogno di molta acqua ed hanno un esteso apparato radicale.

  • la quota o altitudine:

se il nostro giardino è posizionato a 200 m s.l.m. accoglierà più facilmente piante endemiche della stessa altitudine. Ovviamente non tutte le piante che stanno a quell’altitudine riescono a vivere anche a 1400m s.l.m. o altitudine maggiori. Questo fa capire che ogni pianta ha il suo areale e quota da rispettare.

  • le condizioni climatiche:

sono importantissime per capire la tipologia di piante adatte al luogo. Un’area particolarmente ventosa, ha bisogno di piante che la proteggano. Chi abita in zone ventose sa bene quanti danni si ritrovano in giardino dopo una scarica di vento. Come anche esistono piante che proteggono il giardino dal caldo o dal freddo.
Ci sono piante che sopportano il vento, freddo e grandi escursioni termiche. Ma soprattutto ci sono piante che sopportano maggiormente lo smog delle città e che si adattano ad ambienti particolarmente inquinati, creando una barriera per difendere la salute del padrone del giardino.

 

GIARDINAGGIO: PROGETTAZIONE

Prima di iniziare con la progettazione bisogna capire la tipologia di pianta da utilizzare.

  • Ciclo vitale della pianta:

bisogna approfondire il ciclo vitale di una pianta prima di sceglierla e prima della piantumazione. Se una pianta è annua o bienne sarà diversa che una pianta perenne. Solitamente si cerca di prediligere piante che sono perenni e autoctone, rispetto a piante annuali e alloctone.

  • Estetica della pianta:

anche se è un aspetto meno importante per lo specialista, trova grande importanza per il proprietario del giardino. Il giardino di un’abitazione è il primo biglietto da visita del proprietario. La parte estetica è quindi molto importante e da tenere in considerazione per riuscire a colpire i nostri ospiti.

  • Estetica del giardino:

adesso vanno di moda dei laghetti artificiali attorno alle villette o ai condomini, e per tanto in questi casi si dovrà piantumare alcune piante proprie dei terreni intrisi d’ acqua, ma attenzione ci sono altre piante estremamente invasive che con le radici possono rompere tubature muri ecc. Particolarmente di tendenza in questo periodo è l’utilizzo di pavimentazione da esterni in gres galleggiante posato a secco. Di particolare importanza è anche la scelta dei sassi per creare un punto di decoro delle piante e dei laghetti. Si cerca sempre di integrare, quanto possibile, l’utilizzo di prodotti autoctoni e di preservare la rocca presente sul posto. Posizionare sassi in granito in terreni sedimentari non ha molto senso, ma questo è un aspetto che valuterà il proprietario dei giardino.

  • Eventuali strutture da giardino:

di tendenza oggi è anche la costruzione di strutture in legno, che siano per attrezzi, che siano per la legna o che siano per far giocare i bambini, adatte e integrate all’interno del giardino stesso. Chi di voi non ha mai voluto una casa sull’albero? Oppure un deposito della legna o un gazebo da poter integrare al nostro giardino e che non sia impattante da vedere.

Gli esempi sarebbero un numero incredibile, ovviamente quando si fa un giardino c’è l’ imbarazzo della scelta infatti nei vivai ci sono una moltitudine di varietà, dipende tutto dal denaro che si vuole spendere e dal tempo che ho a disposizione.

Quando una ditta vuole allestire un giardino deve avere le idee chiare altrimenti si butta via solo denaro e sforzi! Ci sono piante che necessitano di pochissima manutenzione ed altre che necessitano di numerosissima attenzione tipo concimazione, annaffiature potature ecc! All’interno del giardino ogni pianta ha il suo spazio: se una specie vuole pieno sole non possiamo metterla sul versante nord del giardino.

 

 

 

 

2018-02-20T20:27:37+00:00 10/02/2018|Guide: Progettazione|
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: